Case history

TENARIS DALMINE

TRACCIATURA DEI CAMPIONI DA ANALIZZARE GRAZIE ALL’RFID

Estesa su un’area di 1.523.000 m2, di cui 540.000 coperti, l’azienda Tenaris Dalmine è la sede operativa di Tenaris in Italia. Leader sul mercato italiano nella produzione di tubi in acciaio senza saldatura, l’azienda serve i settori dell’industria energetica, automobilistica e meccanica fornendo loro 950.000 tonnellate di prodotti finiti.

Con oltre 3.000 dipendenti e 5 stabilimenti in Italia, Tenaris è una realtà industriale d’eccellenza sul territorio, capace di coniugare la qualità alla quantità, una vasta gamma di servizi a una rete integrata di centri di ricerca e sviluppo.

L’impegno costante nell’R&D si traduce in un team di oltre 200 scienziati e ingegneri impiegati nella progettazione di nuovi prodotti, nel continuo miglioramento di quelli esistenti e dei processi produttivi per soddisfare le specifiche più severe e le applicazioni più complesse. 

 

LA RICHIESTA

È proprio la spinta all’innovazione, scritto nel DNA dell’azienda, che ha portato Tenaris alla ricerca di una  soluzione per migliorare la gestione dei campioni da analizzare dal momento del prelievo all’arrivo al laboratorio di analisi.

Puntando molto sul mantenimento e superamento degli standard qualitativi offerti ai clienti, le procedure di prelievo e analisi sono sempre state considerate una fase di estrema importanza nella produzione dell’azienda. Per poter essere tracciati e valutati in ordine d’arrivo, senza sottostare a lunghe attese, i campioni necessitavano di essere tracciati e codificati dal prelievo al momento dell’analisi.

Per assolvere a questa esigenza, Tenaris si è rivolta a SYSTEM CODE come innovation developer per trovare una nuova e più efficiente soluzione di tracciabilità per il sistema di posta pneumatica industriale.

 

LA SOLUZIONE

Per incontrare le esigenze di Tenaris, STYSTEM CODE ha proposto un sistema di TAG RFID e RFID Reader. Per viaggiare all’interno dello stabilimento i campioni vengono movimentati grazie a un sistema di posta pneumatica. Al momento del prelievo i campioni vengono riposti dentro bussolotti dedicati che vengono etichettati con un TAG RFID. Il TAG RFID contiene tutti i dati del reparto di provenienza e la data in cui è stato effettuato il prelievo.

Quando il bussolotto giunge a destinazione, il TAG RIF viene letto dall’RFID e dati vengono salvati nel gestionale, che Tenaris già utilizza. Durato circa 3 mesi, il progetto pilota ha confermato l’efficacia della scelta presa: i TAG RFID FERRO II, come trasponder, e l’RFID Reader UHF FX7400, come lettore, si sono dimostrati strumenti ideali per rispondere alla richiesta del cliente.

 

I VANTAGGI OTTENUTI

Grazie al TAG RFID UHF di SYSTEM CODE, oggi ciascun reparto può spedire i campioni da analizzare direttamente in laboratorio, inserendo i campioni all’interno dei bussolotti etichettati. La loro resistenza a urti, polveri, acidi, alte temperature, permette la trasmissione integra delle informazioni e ne certifica l’ora di arrivo e l’esatto reparto di provenienza.

Il sistema gestionale già in possesso di Tenaris si interfaccia perfettamente con i dati provenienti dal lettore RFID in modo automatico, senza che ci sia bisogno di modifiche o adeguamenti.

In generale, Tenaris ha così migliorato l’efficienza del sistema produttivo, incrementandone le performance. Il tutto grazie ai nuovi automatismi e alla tracciabilità dei dati fornita dall’RFID di SYSTEM CODE.